Quella Volta a Porto

Una corsa ciclistica in agosto attraversa il nord del Portogallo, quando gli emigranti portoghesi tornano nei loro paesini per le vacanze, in un periodo di feste tradizionali e popolari. Vi proponiamo un reportage al seguito della Volta a Portugal, il giro ciclistico portoghese.  Continua a leggere “Quella Volta a Porto”

Annunci

Casa Bóquinhas

È il 28 luglio 2015 ed eccoci per il terzo anno consecutivo alla Volta a Portugal e nella città di Viseu. Da qui parte la 77ª edizione di una competizione sportiva della quale ormai siamo perdutamente innamorati. Siamo voluti arrivare un giorno prima dell’inizio del giro ciclistico più importante in Portogallo per prepararci al meglio alla prova di domani, quando si disputerà il prologo che darà il via alla competizione. Continua a leggere “Casa Bóquinhas”

Rui Sousa, il campione senza vittorie più amato dai portoghesi

Questo articolo è stato pubblicato su Il Salto il 20 gennaio 2018, all’interno della rubrica Ciclismo Latino

di Daniele Coltrinari

Ci sono atleti che inseguono una vittoria durante tutta la loro carriera, senza mai riuscirci. Magari ci arrivano vicino, ma quella vittoria che sognano fin da bambini gli sfugge di mano per un soffio. L’emblema di questo prototipo di campione senza vittoria nel ciclismo è Rui Miguel Sousa Barbosa, chiamato dai cronisti sportivi semplicemente Rui Sousa. Continua a leggere “Rui Sousa, il campione senza vittorie più amato dai portoghesi”

Volta a Portugal 2015 – #3 puntata – Vittorie e polemiche della competizione ciclistica più amata dai portoghesi

Malucelli vince (a sinistra) - foto di Luca Onesti
Malucelli vince (a sinistra) – foto di Luca Onesti

È domenica 9 agosto, fa caldo a Lisbona e da qualche ora è terminata la decima e ultima tappa della Volta a Portugal, giunta quest’anno alla sua 77ª edizione. Partita da Vila Franca de Xira, ha visto trionfare l’italiano Matteo Malucelli del Team Idea che ha tagliato per primo il traguardo a Lisbona, battendo in volata il suo compagno di squadra Davide Viganò, quest’ultimo già vincitore di una tappa durante il giro ciclistico portoghese. Continua a leggere “Volta a Portugal 2015 – #3 puntata – Vittorie e polemiche della competizione ciclistica più amata dai portoghesi”

Volta a Portugal 2015 – #2 puntata – Covilhã: una città prima industriale, ora “sportiva”

Covilha (ex fabbriche) - foto di Luca Onesti
Covilha (ex fabbriche) – foto di Luca Onesti

Mentre scrivo la seconda parte di questo reportage (è il 7 agosto 2015) siamo a Covilhã, località a pochi chilometri da dove si è svolta ieri la settima tappa della Volta a Portugal; una città da raccontare per la sua storia, fino a qualche anno fa zona industriale, poi divenuta meta turistica e polo universitario. Continua a leggere “Volta a Portugal 2015 – #2 puntata – Covilhã: una città prima industriale, ora “sportiva””

Volta a Portugal 2015 – #1 puntata – Viseu, la Casa Bóquinhas e la maglia bianca di Luca Cappelli

Prologo Viseu
Il Prologo a Viseu

Se da ormai tre anni, seguiamo tutte le tappe della Volta a Portugal, stavolta (mentre scrivo è venerdì 31 luglio) ci siamo fermati a Braga, dove ieri si era svolta la tappa Pinhel – Bragança, città dove da quindici anni non si svolgeva una prova ciclistica della Volta. Continua a leggere “Volta a Portugal 2015 – #1 puntata – Viseu, la Casa Bóquinhas e la maglia bianca di Luca Cappelli”

La Volta a Portugal presentata da il direttore Joaquim Gomes

Nato a Lisbona nel 1965, l’attuale direttore tecnico della Volta a Portugal ha iniziato a correre nel 1986 per la squadra dello Sporting di Lisbona insieme ai ciclisti portoghesi più forti dell’epoca, Marco Chagas e Alexandre Ruas tra gli altri, e ha vinto due edizioni della Volta, sfiorando la vittoria in diverse altre edizioni. Sin da giovanissimo ha legato la sua fama ad una delle salite … Continua a leggere La Volta a Portugal presentata da il direttore Joaquim Gomes

Delmino Pereira, Presidente della Federação Portuguesa de Ciclismo, ci racconta il ciclismo portoghese

Nella foto Delmino Albano Pereira Magalhães
Nella foto Delmino Albano Pereira Magalhães

Il paese si divise in due grandi Club, a quell’epoca non c’erano la televisione e la radio e il paese, sotto il fascismo, era poverissimo, mentre i nostri corridori andavano di città in città e si iniziavano a vedere i colori dello Sporting e i colori del Benfica dell’epoca e tutto questo fece appassionare i portoghesi al ciclismo.

Continua a leggere “Delmino Pereira, Presidente della Federação Portuguesa de Ciclismo, ci racconta il ciclismo portoghese”