Diario di un’Alentejana

Si può scoprire il Portogallo in tanti  modi, per esempio anche da suiver; la chiamano l’Alentejana, è una corsa ciclistica maschile a tappe che si svolge in marzo, è la Volta ao Alentejo, giunta quest’anno alla trentasettesima edizione. Una corsa che in cinque giorni tocca quasi tutta la regione, a sud del Portogallo, tra Spagna, Oceano Atlantico, sopra il ben più celebre Algarve. È terra di emigrazione, di uomini e donne partiti verso Lisbona e l’estero in cerca di fortuna e lavoro, di conquiste arabe e reconquiste cristiane, di case vinicole e di produttori di olio, di città fantasma e di Cante Alentejano, patrimonio culturale e immateriale dell’umanità Unesco dal 2014. Continua a leggere “Diario di un’Alentejana”

Annunci

el Itañol, un sito di informazione itagnolo per avvicinare la Spagna e l’Italia

logo2

Tantissimi italiani si sono spostati negli ultimi anni in Spagna. Chi per studio, chi per lavoro, chi semplicemente viaggiando. Alcuni si sono fermati qui a vivere e attualmente ci sono circa 150.000 italiani residenti. Continua a leggere “el Itañol, un sito di informazione itagnolo per avvicinare la Spagna e l’Italia”

917 Km Todos os caminhos vão dar a Bologna

Una giornalista portoghese e una traduttrice italiana; da quando si conoscono un blog multilingue: 917 KM Todos os caminhos vão dar a Bologna. Vi raccontiamo la storia di Silvia Liguori e Susana Marques. Dove vi siete conosciute ? Silvia: Ci siamo conosciute a Perugia, nel 2013, in occasione del Festival internazionale del giornalismo, ma già online ci sentivamo dal periodo delle selezioni per diventare volontari. … Continua a leggere 917 Km Todos os caminhos vão dar a Bologna

Anche la Galizia si racconta a Lisbona

Una regione della penisola iberica, che si estende a partire dal confine a nord con il Portogallo; una regione, una terra, una storia non sufficientemente raccontata al mondo e all’Europa. Come molte realtà spagnole, la storia della terra galega si sviluppa a partire da rivendicazioni indipendentiste che vogliono riaffermare la cultura, il modo di vivere e di essere, una dignità economica di territori da molto tempo schiacciati da logiche centraliste ed escludenti, logiche portate avanti nella storia della politica spagnola. E come il popolo basco, anche la Galizia vuole alzare la voce, per raccontare la propria realtà.