Francesco Valente, un musicista migrante verso nuovi mondi

La multiculturalità di Lisbona rappresenta per un musicista la possibilità di aprirsi alle sonorità, alle ritmiche ed alle atmosfere di altri continenti.

Annunci

Manifestazione contro la violenza sulle donne – galleria fotografica

Il 25 novembre 2013, Giorno Mondiale contro la violenza sulle donne, la Rede 8 de Março ha organizzato una manifestazione a Lisbona. La Rede 8 de Março riunisce diverse organizzazioni femministe, anti-razziste, di difesa dei diritti delle persone LGBT, dei migranti e gruppi di lotta alla precarietà.La rete unisce sigoli e diversi movimenti sociali e collettivi, come UMAR, SOS Racismo, ComuniDária, Precári@s Inflexíveis, Panteras Rosa … Continua a leggere Manifestazione contro la violenza sulle donne – galleria fotografica

Il recupero di una memoria storica

Ieri l’Associação Mais Cidadania ha festeggiato i suoi dieci anni di attività.

Riportiamo oggi un articolo già pubblicato su Social Football e successivamente su  scrittidicalcio.wordpress.com per mettervi al corrente di un’iniziativa (tra le tantissime organizzate nel corso di un decennio) della stessa associazione qualche settimana fa.

L’Associação Mais Cidadania, diretta dall’italiana Luisa Magnano, visita con i suoi ragazzi “difficili” il quotidiano sportivo A Bola

Un ragazzo portoghese sui 25 anni mi raccontava che il quartiere Bairro Alto (vicino al centro della città), fino a 15-20 anni fa era off-limits. Uno di quei posti dove se non sei “conosciuto” o residente, meglio non passarci, nemmeno per sbaglio. Poi con gli anni il Bairro Alto è diventato uno dei luoghi turistici della città, un quartiere dove adesso la vita comincia nel pomeriggio, quando le boutique che espongono pezzi unici di giovani stilisti o di giovani designer locali aprono le porte per lo shopping tardo pomeridiano. Dalle nove alle dieci di sera poi, i ristoranti si riempiono, e tra la mezzanotte e l’una ci si riversa in strada dove si resta fin verso le due-tre, ora in cui ci si disperde nelle discoteche del quartiere o in quelle dei distretti limitrofi. Continua a leggere “Il recupero di una memoria storica”

In cerca di fortuna, i lavori degli italiani a Lisbona

Portogallo, Spagna e adesso anche l’Italia. Sempre più giovani (laureati e non) se ne vanno all’estero a cercare fortuna e opportunità di lavoro, ormai sempre più difficili da trovare nei Paesi del Sud Europa, invischiati come sono in una crisi economica che sta rimodulando stili di vita e comportamenti delle nuove generazioni. Succede però che alcuni italiani, invece di trasferirsi nelle mete più ambite – … Continua a leggere In cerca di fortuna, i lavori degli italiani a Lisbona

Sciopero generale del 27 giugno: come ottenere una schedatura politica con l’inganno, senza l’uso della violenza


Lo scorso 27 giugno a Lisbona e in Portogallo, uno sciopero generale ha bloccato i trasporti, il sistema sanitario, le scuole e i tribunali. Ora i sindacati si preparano a un’estate di lotta contro le misure d’austerity imposte dal governo. Alla fine dello sciopero generale la polizia ha identificato duecento manifestanti che hanno cercato di bloccare il traffico sul Ponte 25 de Abril, uno dei principali punti d’accesso alla città di Lisbona. Continua a leggere “Sciopero generale del 27 giugno: come ottenere una schedatura politica con l’inganno, senza l’uso della violenza”

Verso le co-adozioni in Portogallo

Da sinistra a destra nella foto: Mariana, Marta e Matias

 

Lo scorso 22 giugno si è svolta la 14° Marcia dell’Orgoglio LGBT a Lisbona.

Nella centralissima Praça da Figueira, incontriamo Mariana Martins, giovane professoressa e mamma di Matias. “Io e Marta siamo sposate. A rimanere incinta sono stata io, in una clinica spagnola, ma la volontà e gli investimenti per avere un figlio sono stati di entrambe. Abbiamo provato con l’inseminazione artificiale, alternativamente, a rimanere incinte ed e al quinto tentativo, questa volta con la fecondazione in vitro, è successo questo miracolo. Matias ha già due mamme, solo che una non è riconosciuta legalmente”. Continua a leggere “Verso le co-adozioni in Portogallo”

Lisbona, la festa dei senza lavoro

Quando le speranze sono finite, non resta che appellarsi alla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Succede anche questo nel Portogallo piegato da cinque anni di recessione, sopraffatto dai debiti e in cui quasi un cittadino su quattro è senza lavoro. I disoccupati in terra lusitana sono il 17% della popolazione: il record dai tempi della fine della dittatura, nel 1974. Allora ci si appellava alla … Continua a leggere Lisbona, la festa dei senza lavoro

Il 25 Aprile è vivo

Il 25 Aprile è festa nazionale in Portogallo, per una strana coincidenza della storia, il giorno della Liberazione lusitana, seppur quasi 30 anni dopo, nel 1974, è lo stesso della liberazione Italiana. Come scrive Graziano Stanziani, nel suo post sul blog Lisbon storie: Oggi in Italia è festa nazionale e, forse non lo saprai, lo è anche in Portogallo. E se la storia della liberazione dell’Italia dal giogo del nazifascismo è gloriosa, secondo me la storia della liberazione del Portogallo dall’oppressione del fascismo è anche romantica. A cominciare dal nome: “Rivoluzione dei garofani”  Continua a leggere “Il 25 Aprile è vivo”

Goffredo Fofi e la sua vocazione minoritaria arrivano all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona

La vocazione minoritaria è un libro-dialogo tra Goffredo Fofi e Oreste Pivetta: sfilano gli ultimi cinquant’anni del nostro Paese, dalla caduta del fascismo al boom economico, da Berlinguer e Moro al craxismo, all’era della televisione commerciale e al berlusconismo, fino alla sconfitta della sinistra. Goffredo Fofi e Livia Apa La vocazione minoritaria è un libro-dialogo tra Goffredo Fofi e Oreste Pivetta: sfilano gli ultimi cinquant’anni … Continua a leggere Goffredo Fofi e la sua vocazione minoritaria arrivano all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona

La Troika, la marcia e quella voglia di ribellarsi all’austerità

Il Premier portoghese Pedro Passos Coelho Il Governo di Pedro Passos Coelho ha incontrato oggi Il PS (Partito Socialista Portoghese) e il suo Leader,  António José Seguro. “Non c’è niente di nuovo” ha detto Seguro. Il governo di centro destra, formato dal PSD (Partido Social Democratico) e dal CDS-PP (Centro Democratico Sociale-Partito Popolare) ha espresso invece una disponibilità per dei nuovi incontri, per una soluzione … Continua a leggere La Troika, la marcia e quella voglia di ribellarsi all’austerità