La Lisbon Storie di Graziano Stanziani

 

Graziani Stanziani a Lisbona

«È così che il nome del blog e del suo autore (cioè del sottoscritto) compaiono all’inizio dei titoli di coda del film nel quale sarei dovuto entrare anch’io, che pure non dimoro stabilmente a Lisbona ma continuo a fare la spola con Roma. Infatti in un uggioso pomeriggio d’aprile fui intervistato dai tre giovincelli, ma il microfono trovò più interessante la rauca voce del vento che imperversava sul Miradouro das Portas do Sol anziché la mia. E dal momento che sarei ripartito di lì a poco, non fu possibile ripetere l’intervista. Amen». Continua a leggere “La Lisbon Storie di Graziano Stanziani”

Le focacce di Alfredo a Lisbona: «Così do lavoro ai rifugiati»

alfredo-giangaspero«Sono un ex fotoreporter, tre anni fa ero a Cipro per lavoro e ho conosciuto la mia attuale compagna, portoghese, dopo essermi innamorato di lei, ho scoperto Lisbona e mi sono innamorato anche di questa città fantastica». Continua a leggere “Le focacce di Alfredo a Lisbona: «Così do lavoro ai rifugiati»”

Mani in pasta

mani in pasta
Foto tratta dalla pagina facebook di Mani in pasta

Quando abbiamo scelto i “protagonisti” da inserire nel nostro documentario sugli italiani che vivono a Lisbona (trovate le info qui ), abbiamo dovuto “tagliare” molte persone intervistate, ed è stato un sacrificio, ma avevamo deciso di sceglierne massimo una ventina da inculdere nel film.  Continua a leggere “Mani in pasta”

Zuppa di pietra, zuppa di prete

Con questo freddo cosa c’è di meglio di una bella zuppa fumante? Lisbon storie un po’ di tempo fa ha già toccato quest’argomento qui ma stavolta vuole farlo anche su Sosteniamo Pereira parlando della sopa da pedra che non è, come starai immaginando se sei digiuno di zuppe, un cumulo di pietre tristemente servite in una zuppiera. Continua a leggere “Zuppa di pietra, zuppa di prete”

Voglio una Roma più Lisboeta

roma-tevere

Se leggi con la dovuta costanza Lisbon storie, saprai che vivo con un piede a Roma e l’altro a Lisbona, mentre il portafogli, che dovrebbe stare in mezzo, se lo spartiscono fraternamente la TAP e Ryanair. Per motivi che non ti interessano non mi sono mai trasferito definitivamente nella capitale portoghese, quindi mi trovo a dover prendere il meglio e il peggio delle due città.

Continua a leggere “Voglio una Roma più Lisboeta”