Il Benfica contro la maledizione

Questo articolo è stato pubblicato prima della finale

LISBONA – Riuscirà il Benfica a porre termine alla sua maledizione?

Domani si gioca a Torino la finale di Europa Uefa League e la squadra allenata da Jorge Jesus, per la seconda volta consecutiva proverà a conquistare il trofeo. Lo scorso anno perse negli ultimi minuti contro il Chelsea. Il club di Lisbona, dopo aver eliminato in semifinale la Juventus, per aggiudicarsi l’Uefa League, dovrà battere un avversario molto difficile.

Non il Siviglia, l’altra finalista, ma Béla Guttmann e la sua maledizione. Il tecnico ungherese vincitore dell’ultimo trofeo internazionale con il Benfica, correva l’anno 1962, lanciò infatti un anatema dopo che la squadra lusitana vinse la sua seconda Coppa dei Campioni di fila (aveva trionfato contro il Barcellona l’anno precedente) battendo nella finale disputata ad Amsterdam il Real Madrid. Continua a leggere “Il Benfica contro la maledizione”

Annunci

Il museo delle vecchie abitudini

Il 26 luglio 2013 resterà per sempre nella memoria dei tifosi benfiquisti. E non tanto per la vittoria di misura sul modesto Levante – dal momento che gli scarsi risultati della squadra encarnada in questo pre-stagione si sono ripetuti in maniera costante –, quanto piuttosto per l’inaugurazione del Museu Benfica Cosme Damião, uno spazio traboccante di lieti ricordi e grandi vittorie.

Come non avrebbe potuto essere altrimenti, è toccato al presidente Luís Filipe Viera l’arduo compito di pronunciare un discorso emozionato, nel quale si è evidenziato che questo museo «è opera di tutti» e che al suo interno sono rappresentate tutte le conquiste del «più grande club del Portogallo».

Continua a leggere “Il museo delle vecchie abitudini”

Benfica-Torino 4-3: il testamento sportivo del Grande Torino

È proprio vero che solo la sala buia del cinema può regalare certe emozioni, soprattutto se si è calciofili e si ha avuto la fortuna di assistere a Benfica-Torino 4-3, presentato domenica scorsa 24 marzo al Festival del cinema italiano a Lisbona. Tutti, in Italia, hanno presente la tragedia di Superga, anche se all’epoca non erano neanche nati o non sono di Torino. Pochissimi, tuttavia, si ricordano che l’aereo che trasportava i giocatori granata in quel tragico pomeriggio del 4 maggio 1949, provenisse da Lisbona. E che ci era andato a fare il Grande Torino a Lisbona? Continua a leggere “Benfica-Torino 4-3: il testamento sportivo del Grande Torino”