el Itañol, un sito di informazione itagnolo per avvicinare la Spagna e l’Italia

logo2

Tantissimi italiani si sono spostati negli ultimi anni in Spagna. Chi per studio, chi per lavoro, chi semplicemente viaggiando. Alcuni si sono fermati qui a vivere e attualmente ci sono circa 150.000 italiani residenti. Continua a leggere “el Itañol, un sito di informazione itagnolo per avvicinare la Spagna e l’Italia”

Annunci

Saudade e Appocundria, presenza di un’assenza

11647267_10207140449580247_755122032_n

L’appocundria, come la saudade, è un forte senso di malinconia, di tristezza, di nostalgia; è un senso di vuoto non facile da colmare, è un qualcosa che ci paralizza e ci impedisce di reagire. La differenza tra la saudade e l’appocundria consiste nel fatto che l’appocundria è legata alla sfera intima e individuale, mentre la saudade è un sentimento comune.

Continua a leggere “Saudade e Appocundria, presenza di un’assenza”

Roberto “Popy” Nardini. Un (ex) Erasmus a Lisbona

“Mentre la prima volta non conoscevo la città, non conoscevo nessuno, ero un po’ timido e non sapevo nemmeno il portoghese, in questa seconda esperienza sono diventato il punto di riferimento per tanti ragazzi italiani.

Da una decina di ragazzi che eravamo inizialmente all’interno del gruppo facebook, adesso siamo quasi 800 persone”.

Continua a leggere “Roberto “Popy” Nardini. Un (ex) Erasmus a Lisbona”

Lisbona, vince SEL alla Camera, mentre il Senato va al PD

Foto scattata dentro il seggio di Lisbona dagli organizzatori Non sono elezioni “vere” ma simboliche, come già spiegavo nel post “io voglio votare, un voto simbolico” , tuttavia sono state un successo, se si pensa che si è votato in oltre 20 città straniere, raccogliendo oltre mille voti. Nella capitale portoghese, si è votato sabato 23 Febbraio 2012, dalle ore 14 alle ore 19 presso l’Associação ILGA … Continua a leggere Lisbona, vince SEL alla Camera, mentre il Senato va al PD

"IO VOGLIO VOTARE", un voto simbolico contro il ritardo delle istituzioni e della politica italiana

Nella foto, gli studenti italiani che stanno organizzando le votazioni a Lisbona
Ogni anno diversi studenti italiani si trasferiscono all’estero per un’esperienza di studio o di tirocinio, attraverso il Progetto Erasmus. Quanti sono? I dati statistici più recenti, anno accademico 2010/11, parlano di oltre 22 mila universitari, gran parte compresi tra i 20 e i 24 anni. Il soggiorno medio di uno studente Erasmus risulta di circa 6 mesi, anche se il progetto può arrivare fino a 12 mesi. Non sappiamo quanti studenti italiani siano sparsi in Europa nell’anno accademico 2012/13, si parla comunque di circa 25 mila ragazzi, attraverso il progetto Erasmus. Sappiamo però che non potranno votare alle prossime elezioni politiche italiane 2013, se non tornando in Italia a proprie spese, nei giorni delle votazioni, domenica 24 febbraio e lunedì 25 febbraio. Questi “non” voti, saranno decisivi per l’affermazione di una coalizione politica, alla camera e al senato, oppure non avrebbero cambiato le sorti delle prossime consultazioni politiche nazionali? Miopia o calcolato cinismo delle forze politiche italiane?

Continua a leggere “"IO VOGLIO VOTARE", un voto simbolico contro il ritardo delle istituzioni e della politica italiana”