Francesco Valente, un musicista migrante verso nuovi mondi

La multiculturalità di Lisbona rappresenta per un musicista la possibilità di aprirsi alle sonorità, alle ritmiche ed alle atmosfere di altri continenti.

Annunci

Cronache dal Salone del Libro #2

Nella foto Sergio Atzeni
Nella foto Sergio Atzeni

E la stessa legge sul matrimonio riparatore, che è stata abrogata dal nostro ordinamento solo nel 1981, risentiva dei retaggi di anni e anni di maschilismo

Continua a leggere “Cronache dal Salone del Libro #2”

Doclisboa, uno sguardo sul mondo, attraverso il documentario

di Massimiliano Rossi

Quest’anno ho seguito per Sosteniamo Pereira il Doclisboa, rassegna internazionale del documentario, svoltasi appunto nella capitale portoghese dal 16 al 26 ottobre 2014.

Quattro i film di cui vale la pena parlare. I primi due rientrano a pieno titolo nel solco della tradizione del documentario e della sua “urgenza” nel tentare di raccontare una realtà di recente attualità. Continua a leggere “Doclisboa, uno sguardo sul mondo, attraverso il documentario”

Un museo ingiustamente trascurato

Ogni anno quasi 200.000 italiani visitano Lisbona, ognuno con i suoi interessi e con le sue aspettative: se tracciassimo sulla cartina di Lisbona gli itinerari di ogni turista, otterremmo senza dubbio una suggestiva ragnatela, con alcuni punti e percorsi logicamente più marcati di altri, un diagramma dove la zona del Monastero dos Jerónimos sarebbe sicuramente una delle più evidenziate.

Continua a leggere “Un museo ingiustamente trascurato”

8 marzo: attenti alla donna

Come tutti gli anni, nel periodo della festa della donna, mi s’intasa la casella email con inviti di vario genere per festeggiare al meglio l’8 marzo; copio e incollo uno dei più suggestivi: “Elisa, è la festa della donna, e quella donna sei tu. Scopri e riscopri te stessa, colora di rosa il tuo 8 marzo: cena con le amiche, discoteca e striptease maschile con spogliarellisti in sala per rendere più piccante la festa”.

Continua a leggere “8 marzo: attenti alla donna”

Il cuore e le contraddizioni dell’Angola nei romanzi di Ondjiaki

Ondjaki firma autografi a Lisbona – foto di Luca Onesti

Il Premio Saramago, giunto nel 2013 all’ottava edizione, viene attribuito ogni due anni ad uno scrittore di lingua portoghese under 35. Il premio celebra l’attribuzione nel 1998 del Premio Nobel a José Saramago ed ha visto tra i suoi vincitori alcuni tra i maggiori scrittori di lingua portoghese, come Gonçalo M. Tavares e José Luís Peixoto, tra gli altri. Nel dicembre 2013 è stata annunciata la vittoria di Ondjaki (pseudonimo di Ndalu de Almeida), scrittore angolano trentacinquenne, per il libro Os transparentes, ritratto collettivo e contemporaneo della città di Luanda. In traduzione italiana sono state pubblicate le opere: Il Fischiatore e Le aurore della notte dell’editore Lavoro e Buongiorno compagni! dall’editore Iacobelli. Continua a leggere “Il cuore e le contraddizioni dell’Angola nei romanzi di Ondjiaki”

L’America Latina è anche a Lisbona

La Mostra del Cinema de América Latina de Lisboa, si è svolta dal 12 al 15 dicembre 2013. “Molti dei registi (dei film in programma, ndt) sono alla prima opera. Questo è un riflesso di ciò che accade in questi paesi, nel cinema. Ci sono nuove generazioni, alcuni registi avevano fatto corti e avevano lavorato a delle pubblicità, per la televisione, ma come lungometraggi sono … Continua a leggere L’America Latina è anche a Lisbona

Il mondo a colori di Alessandra Tassone

Vive a Lisbona, nel 2011 è stata tre mesi a Viseu (paese a nord del Portogallo) grazie a un progetto con un’azienda di design. Si chiama Alessandra Tassone e spiega così la sua passione: “Disegno da sempre, da quando ho preso in mano la mia prima matita…..disegno su carta, legno, tele, muri, oggetti, corpi, su qualsiasi cosa che necessiti un restayling!”

Continua a leggere “Il mondo a colori di Alessandra Tassone”