Tracotanza e dannazione: il volto tragico delle Colonne d’Ercole

di Elvis Zoppolato Andare contro i propri limiti, secondo l’etica dei Greci, era un fatto gravissimo che denotava non solo un atteggiamento arrogante – hybris, ‘tracotanza’ –, ma costituiva una vera e propria forma di ignoranza: l’incapacità di stare al proprio posto. Secondo Platone, l’armonia della città poteva darsi solo se ognuno realizzava il ruolo…

Gli Indecisionisti

di Daniele Coltrinari «A Lisbona, certamente l’Indecisionismo. Lisbona è una città che sta incarnando a mio avviso una forte espressione del contemporaneo. Stiamo parlando di una città, che, aperta all’inclusione, è entrata a far parte di quel circuito di luoghi in cui giovani e meno giovani vengono spinti dalla contemporaneissima polidirezionalità del possibile. Cosa intendo…

Anche il Portogallo ha i suoi gilet gialli, ma

La differenza più grande è questa: in Portogallo non esistono partiti populisti, né di estrema destra né di estrema sinistra, fatto che lo distingue tanto dalla Francia quanto dagli altri Paesi in cui poi il movimento si è diffuso. Attenzione però: il fatto che non esistano ora non significa che non possano esistere domani. di…

Portogallo: è stato davvero un esperimento?

Questo articolo è stato pubblicato su Q Code il 5 dicembre 2018 con il titolo originario “Portogallo si può fare”. di Marcello Sacco Mentre in Italia ci si chiede se discutere o no con l’Europa, in Portogallo la legge di bilancio 2019 ha concluso il suo iter parlamentare la settimana scorsa. È l’ultima finanziaria di…

Filtri Umani

di Simone Faresin Sono emigrati 250mila italiani in un anno, dicono sia il più grande esodo all’estero dal dopoguerra. Molti di questi connazionali arrivano in Portogallo, perchè? Perché c’è lavoro, per Giove! E addirittura ti chiedono di parlare in italiano!

Lisbona è cambiata, sta cambiando, cambierà ancora

di Daniele Coltrinari Questo articolo è stato pubblicato con il titolo originario Una nuova Lisbon story contro la gentrification, su Left nel numero 20 del 18 maggio 2018 «Ho visto Madonna in quel locale dove si suona dal vivo e fanno jam session, quello dove vai spesso te, ci credi?». Mi è arrivato qualche settimana…

Mohsin “O Cabeleireiro”

Non ho dubitato molto delle capacità da barbiere di Mohsin, i suoi racconti sul suo passato parlano per lui e a me sembra uno che sa il fatto suo. Ma ora che lo vedo sopra di me con forbici e rasoio in mano, devo ammettere che un po’ di insicurezza me la trasmette. Per lui…

Tutti pazzi per Lisbona, tutti pazzi per Tasca Mastai

di Daniele Coltrinari Quest’articolo è stato già pubblicato su Il Salto, qui   Negli ultimi anni sono arrivati nella capitale portoghese tantissimi italiani. Non ci sono dati certi, molti infatti non sono iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero), si parla tuttavia di circa novemila persone presenti nel paese lusitano. Se i pensionati che arrivano in Portogallo per usufruire…