Gli Indecisionisti

di Daniele Coltrinari

«A Lisbona, certamente l’Indecisionismo. Lisbona è una città che sta incarnando a mio avviso una forte espressione del contemporaneo. Stiamo parlando di una città, che, aperta all’inclusione, è entrata a far parte di quel circuito di luoghi in cui giovani e meno giovani vengono spinti dalla contemporaneissima polidirezionalità del possibile. Cosa intendo con la polidirezionalità del possibile? È uno dei concetti da cui parte la riflessione indecisionista. Si riferisce alla condizione contemporanea per cui chiunque di noi è sempre esposto a infinite possibilità».

Un romanzo a puntate sul suo blog che lo scorso anno è diventato un libro, Tutti Schiavi in Portogallo, Andrea D’Angelo, napoletano, classe 1988, ci parlò del suo libro in questa intervista. Ancora a Lisbona, D’Angelo ha dato vita nella capitale portoghese, insieme a un collettivo di persone, a un movimento artistico. Lo scrittore napoletano ce lo racconta in questa intervista.

Andrea D’angelo, nella foto a sinistra, insieme al collettivo de Gli Indecisionisti durante un incontro

Un movimento artistico a Lisbona, l’indecisionismo. Perchè?

A Lisbona, certamente l’Indecisionismo. Lisbona è una città che sta incarnando a mio avviso una forte espressione del contemporaneo. Stiamo parlando di una città, che, aperta all’inclusione, è entrata a far parte di quel circuito di luoghi in cui giovani e meno giovani vengono spinti dalla contemporaneissima polidirezionalità del possibile. Cosa intendo con la polidirezionalità del possibile? È uno dei concetti da cui parte la riflessione indecisionista. Si riferisce alla condizione contemporanea per cui chiunque di noi è sempre esposto a infinite possibilità. È un segnale forte del cambiamento della società, se pensiamo a quanto già per una generazione fa i percorsi fossero ancora ben tracciati e di fatto la vita si snodasse in un percorso di azione e reazione, tra aspettative e scelte condizionate. La società contemporanea invece propone un modello diverso: domattina potresti decidere di prendere tutto e partire, ricominciare da capo, essere un’altra persona in un altro luogo. È qui che subentra l’indecisione come condizione esistenziale, nel momento in cui si prende coscienza del fatto di poter essere tutto e niente, allo stesso tempo. Ma Lisbona è terreno fertile, come città inclusiva, anche per un altro tipo di Indecisionismo, più reazionario se vogliamo.

È quell’Indecisionismo che si oppone come necessità contro i giudizi forti, poco ponderati, per citare Sabrina Bartolozzi, co-fondatrice del movimento: «l’Indecisionismo si arroga costantemente il beneficio del dubbio, in un mondo saturo di opinioni poco ragionate». Non si oppone con forza, ma piuttosto prende le distanze, pone dubbio nei confronti di tutte quelle esternazioni estremiste, che non si presentano come risultato di un percorso logico, minacciando la libertà, l’incolumità e la ricerca altrui della felicità.

Siete un collettivo composto da italiani a Lisbona o vi sono anche altri stranieri e portoghesi? 

Il movimento indecisionista è aperto a tutti. La costruzione del movimento si è strutturata in più tappe. L’idea di fondare l’Indecisionismo è nata una mattina d’inverno a Berlino, con Sabrina Bartolozzi nella cucina di casa nostra. Solo anni dopo però, a Lisbona, il movimento si è dotato di un manifesto e da lì ha cominciato a crescere. Per il momento i partecipanti sono tutti italiani, anche se abbiamo già ricevuto delle richieste di adesione da parte di portoghesi e stranieri di altri paesi, che cominceranno presto a partecipare con noi agli incontri e all’organizzazione degli eventi.

Performance musicale durante una serata organizzata da Gli Indecisionisti

Dove vi incontrate e quali sono i vostri progetti?

Ci incontriamo bisettimanalmente, di solito il mercoledì alle 19:30 a TascaMastai. Gli incontri hanno la finalità di discutere della produzione artistica, in termini concettuali e pratici, di ognuno di noi e di possibili eventi che vorremmo organizzare. Mettiamo quindi insieme le idee, che possono andare da un’esposizione a un concerto, da una performance a una serata di lettura e cerchiamo date e luoghi adatti per organizzarli. Questi eventi possono presentare il lavoro congiunto di alcuni partecipanti al movimento o di tutti o solo di uno. L’espressione è libera, l’Indecisionismo non ha regole. Per il momento abbiamo in programma un’esposizione fotografica, una serata di musica e poesia e una mostra incentrata su video.

Chi fosse interessato a saperne di più può seguirci sul nostro sito o sulla nostra pagina facebook.

Si può partecipare solo se si è residenti a Lisbona oppure si possono proporre iniziative anche chi vive in altre città d’Europa o del Mondo?

Si, si può partecipare, ognuno secondo il proprio interesse o le proprie aspettative, che sia vicino o lontano. Chi vive a Lisbona o ci viene ogni tanto può venirci a trovare agli incontri. Chi vive invece lontano e vuole mettere insieme un gruppo o degli eventi indecisionisti nella sua città può scriverci. Non ce la sentiremmo di certo di mettere dei limiti a qualcuno.

Il tuo ruolo in questo movimento artistico?

Non saprei darmi un altro ruolo se non quello di co-fondatore. Il movimento non ha una gerarchia, ogni partecipante ne gestisce o meno un determinato aspetto a seconda dei propri interessi. Mi occupo comunque di aspetti organizzativi, come la gestione di una scaletta di argomenti di discussione per ogni incontro o la moderazione degli incontri stessi.

Do il mio contributo al movimento come fanno tutti, riscoprendomi sempre più felice di quello che stiamo costruendo insieme.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...