Filtri Umani

di Simone Faresin

Sono emigrati 250mila italiani in un anno, dicono sia il più grande esodo all’estero dal dopoguerra. Molti di questi connazionali arrivano in Portogallo, perchè? Perché c’è lavoro, per Giove! E addirittura ti chiedono di parlare in italiano!

Quindi cade anche la paranoia del “ma quanto lo parlo bene l’inglese?” perche tanto hanno bisogno di italiani che sappiano parlare e scrivere in italiano, ne hanno bisogno urgente, tanto ta offrire duemila euro come premio se porti un italiano a lavoro. Campagna: “Trova un italiano” e non è un annuncio su un sito di Milf arrapate. Cercano anche greci e turchi, in ufficio tra due file di computer abbiamo ricreato Cipro.

Con i servizi per il cliente di molte grandi aziende stanziate a Lisbona, Porto, Braga, (…) si è aperta una nuova dimensione internazionale di giovani e meno giovani impiegati, grazie ai tanti laureati e disoccupati sparsi per l’Europa.

Li si attira in Portogallo ad avere una vita decente e ad aiutare il paese a stare a galla, in un’epoca in cui è sempre più chiaro ed evidente quanto l’economia sia un nemico dell’umanità e di ogni essere vivente. Si fa di tutto per mantenere il gioco aperto, anche se inconsapevolmente o controvoglia.

Sono anni che i call center attirano cittadini dai vari paesi d’Europa per avere un’opportunità senza dover fare troppa fatica. Anzi, l’offerta è proprio: “Noi ti paghiamo e tu ci dai il tuo tempo e i tuoi pensieri.” Niente di più facile con generazioni di lobotomizzati. E se non ne esci entro tre anni al massimo, sei completamente fatto. Sì, perché “aiutare il prossimo” con un computer non è facile. E costa caro. Io sono uno di quelli che dopo vari anni a fare Loggin e Loggoff ammetto che se non fosse stato per uno di questi “job” non so come avrei fatto altrimenti a garantirmi un lavoro appena sbarcato in Portogallo. Ero partito dall’Italia pensando che sicuramente mi sarei inventato qualcosa da fare, ma all’inizio sei solo in un paese in crisi che non ha lavoro e quegli uffici e quelle quattro cose ripetitive da fare sono già un lusso. Si fotta la coscienza, per questo esistono alcool e droghe nel tempo libero. Scherzo.

Oggi, dopo più di un decennio, alcune tra le più importanti aziende e social network sono in Portogallo e coprono il servizio clienti ed altre funzioni per tutta l’Europa, unita o meno che sia, anche ben oltre gli Urali, oltre il Bosforo e qualche sveltina nel Nord Africa e in Sud America.

I veri Boss e tutte le informazioni che si raccolgono, rimangono comunque di base negli U.S.A. e getta. Sono già stato assoldato da sei aziende grandi e conosciute, scoprendone il dietro le quinte, entrando in uno dei tanti meccanismi che permettono ad una multinazionale di auto-sostenersi nella savana del mercato globale. Un prodotto può essere il più figo del momento, il più venduto, ma a volte un banale incidente può far crollare un gigante, o meglio: i suoi titoli, le azioni. Quindi è come se ad un gigante cascassero le palle, ecco, e invece che la Borsa, fai i bagagli e vai a casa. O ti spostano di progetto e vai al servizio di un’altra azienda, basta che ripeti quello che ti dicono di fare e che capisci quali tasti schiacciare.

Pino la Lavatrice è un SuperVisor qui.
A volte non cambi neanche di pianerottolo, stesso palazzo, stesso ascensore, solo che da domani entri dalla porta di destra e non a sinistra. Ricorda la politica, un’altalena senza sosta, finchè non casca il mondo e tutti giú al piano Terra! Conoscere il backstage di grandi imprese che influenzano globalmente le persone è davvero curioso. E quando ti ritrovi a dover decidere cosa è pubblicabile e cosa non lo é, sui principali social network, in quel momento non sei più solo un impiegato che fa il suo lavoro ma diventi un filtro umano, tra la realtà e la realtà virtuale.

Da ragazzino mi chiedevo “chissà come si arriverá alla realtà virtuale?” Adesso mi è chiaro e mi stupisce: non avrei mai immaginato che sarebbe stato tutto venduto al miglior offerente e che sarebbe stato propinato al mondo come un mezzo libero, efficace, democratico. La stessa scusa con cui si invadono certi paesi. Wow, sembra abbiano finito il toner della stampante lassù e non possono stampare nuovi copioni, sempre la stessa filastrocca? I filtri umani vedono e leggono quasi tutto quello che la gente vorrebbe dire e, se si può lo correggi, altrimenti lo scarti e non lo pubblichi. Affidarsi a delle recensioni virtuali per valutare la realtà é fuorviante anche nel concetto stesso. Basta pensare ai Reality come forma di intrattenimento dalla realtà, Cristo!

Per 700/800euro c’è chi deve censurare video di incidenti mortali, omicidi, torture e altre volgarità che delle persone sparse per il mondo vorrebbero pubblicare, tra tanti innocenti video di gattini, cagnolini e bebè che fanno intenerire anche a Bamby. C’è chi evita che dilaghino online insulti razzisti e offese irripetibili; c’è chi sgomina reti criminali di amici che aiutano a “bombare” la gelateria dell’amico con recensioni a 5 stelle, o la cartoleria della zia o il pub sotto casa, stì delinquenti! Invece quando bisogna attaccare un Presidente della Repubblica, appaiono in una notte centinaia di profili fake per tentare di influenzare le opinioni “dellaggente” e stabilire i titoli sui giornali del mattino.

Supercazzole online. E si parla del “deep web” come il posto più pericoloso e malfamato della propria città. Se non è fiction questa!

Se i governi lavorassero alacremente come certe aziende sanno fare, avremmo un mondo migliore in un bimestre. Credetemi. Le aziende, le multinazionali, le corporazioni, le piramidi, stà gente, crea meccanismi per fare soldi e lo fanno benissimo. I meccanismi sono costantemente oliati e aggiornati, tutto scorre, anche i blackout non durano più di un quarto d’ora, non si può richiare di abbassare la produttività. Questa maniera assidua di dedicarsi per una causa dev’essere usata per far funzionare i nostri paesi e non solo per vendere prodotti ed altri accessori superflui.

Le aziende crescono a dismisura e si stanno inglobando tutto, sono più ricche di molte nazioni. Dobbiamo barricarci dietro le nostre rispettive Costituzioni e imbracciare i nostri Diritti perchè giá lo sappiamo che l’ambizione e l’ingorda voglia di guadagnare non le farà fermare, davanti a niente. Stop that train! Guerre fatte per affari, sembra lo stiamo capendo tutti il copione, quindi attenzione che a breve tocca a tutti noi entrare in scena e salvare tutto all’ultimo istante. Sul serio, non sul set. I filtri umani lo sanno che la maggior parte delle aziende se ne fotte del cliente una volta che ha pagato. Altro che cani abbandonati in autostrada. I filtri umani lo sanno che le procedure a volte sono così complesse che si giudica l’imputato di una forma non proprio corretta e comunque beccate sta sentenza.

I filtri umani sanno cosa significa vedere scritto:
“tHE cUSTOMER” in questa maniera 😉
I filtri umani stanno tra le gente che popola buona parte del mondo (che ha acesso ad internet) e le macchine. Le macchine stanno imparando sempre più rapidamente a sostituire il lavoro umano perchè ogni giorno ci sono milioni di casi gestiti dai filtri umani, che li risolvono e li archiviano questi casi. Sono tutte informazioni che, una volta rielaborate, offrono al sistema un vasto esempio di varie situazioni disparate, generate da una causa e che portano sempre ad un effetto ed una volta appresa la maggior parte delle variabili, anche una macchina potrà eseguire le nostre scelte, con un margine di errore sempre più basso. E sarà molto, molto, ma molto economico e più conveniente per i calcoli di uno di quegli altri filtri umani a cui interessa sapere sempre tutto di noi.

Grazie per la cortese attenzione,
E non esiti a contattarci per una nuova fantastica immersione nella realtà contemporanea.
Certo di esserle stato utile, rimango a sua completa disposizione.

 

Salvo accordi scritti, la collaborazione di Simone Faresin a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita, volontaria e non retribuita. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non ha alcuna cadenza periodica.

Annunci

2 pensieri su “Filtri Umani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...