Volta a Portugal 2015 – #3 puntata – Vittorie e polemiche della competizione ciclistica più amata dai portoghesi

Malucelli vince (a sinistra) - foto di Luca Onesti

Malucelli vince (a sinistra) – foto di Luca Onesti

È domenica 9 agosto, fa caldo a Lisbona e da qualche ora è terminata la decima e ultima tappa della Volta a Portugal, giunta quest’anno alla sua 77ª edizione. Partita da Vila Franca de Xira, ha visto trionfare l’italiano Matteo Malucelli del Team Idea che ha tagliato per primo il traguardo a Lisbona, battendo in volata il suo compagno di squadra Davide Viganò, quest’ultimo già vincitore di una tappa durante il giro ciclistico portoghese.

Per quanto riguarda la classifica generale, ha vinto per il secondo anno consecutivo lo spagnolo Gustavo Veloso, un risultato già deciso nella cronometro del giorno prima, quando il ciclista iberico è arrivato davanti a tutti. Per la verità, non c’è mai stato nessun dubbio che alla fine avrebbe vinto Veloso, superiore a tutti i suo concorrenti.

Gustavo Veloso alza il trofeo della Volta a Portugal - foto di Luca Onesti

Gustavo Veloso alza il trofeo della Volta a Portugal – foto di Luca Onesti

Quali emozioni e sorprese poteva quindi regalare questa domenica d’agosto, nella quale si sapeva già il finale sportivo della manifestazione? Sicuramente una piacevole sorpresa è stata la vittoria di Malucelli, anche se la formazione del Team idea ha dimostrato fin da subito di essere in grado di lottare nelle tappe per velocisti. C’è stata infatti la vittoria di Viganò già nella terza tappa della Volta (Boticas – Fafe) e lo stesso corridore si è piazzato più volte tra i primi nelle prove per gli sprinter. E allora?

Joaquim Gomes - foto di Luca Onesti

Joaquim Gomes – foto di Luca Onesti

Ci ha pensato Joaquim Gomes, attuale direttore del giro portoghese, a dare qualche emozione con le sue dichiarazioni nella conferenza stampa di fine giornata:

“La Volta a Portugal è stata seguita da milioni di portoghesi anche quest’anno, sia sulla RTP (la televisione pubblica che ha trasmesso l’intera manifestazione sportiva, ndr) sia per strada, quando tante persone hanno voluto assistere dal vivo alla competizione, uscendo di casa e ammirando così i ciclisti che passavano vicino alle loro abitazioni. Un grande successo di pubblico e cosa fanno i giornali sportivi portoghesi? Mettono in primo piano il calcio mercato e il gossip sulle mogli e le amanti di presunti campioni che poi nemmeno vengono a giocare in Portogallo. È una vergogna”.

Joaquim Gomes è un ex ciclista, uno che nella sua vita sportiva ha vinto due edizioni della Volta Portugal, un uomo di carattere che dice quello che pensa, senza peli sulla lingua. Questo sport è è seguitissimo qui in Portogallo, come in Italia, Francia e altre nazioni. Eppure sembra che non sempre ci sia la giusta attenzione, perché se è vero che c’è stata un buona copertura televisiva della RTP, ha ragione Joaquim Gomes quando sostiene che i giornali sportivi non hanno dato il giusto risalto alla manifestazione.

Spesso le notizie sulla Volta non sono finite sulle prime pagine dei quotidiani, sportivi e non solo. Peccato davvero, perché girando il Portogallo e seguendo per il terzo anno consecutivo il giro lusitano, ci siamo resi conto, ancora una volta, come questa competizione sia motivo di festa e di allegria quando arriva nelle città portoghesi.

di Daniele Coltrinari

Questo articolo è stato pubblicato su Frontiere News l’11 agosto 2015. Clicca qui per leggere l’articolo originale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...