CREATIVITÀ: FEMMINILE, PLURALE – Largo dos Trigueiros

Incastonato tra il Castelo São Jorge e Praça da Figueira, difficile da trovare per chi lo cerca, facile capitarci per caso camminando per la Mouraria: il Largo dos Trigueiros, uno degli angoli più creativi di Lisbona – e non perché ci lavoro io, giuro. In questi pochi metri quadrati di calçada portuguesa c’è un’incredibile concentrazione di estro e genialità, declinato al femminile.

 

Camila Watson è una fotografa inglese che 6 anni fa si è innamorata di Lisbona. Dopo aver vissuto tra Inghilterra, Brasile e São Tomé e Príncipe, e aver collaborato con diverse entità internazionali, non ha resistito al fascino dell’Alfama, che è diventata non solo la sede del suo atelier, ma anche la comunità di persone su cui basa il proprio lavoro. Le foto del suo progetto “Tributo: retratos de pessoas de idade” sono impresse sui muri del Beco das Farinhas, una stradina che conduce discretamente al Largo dos Trigueiros. 

Nello stesso atelier, al 16a del Largo dos Trigueiros, incontriamo Armanda Vilar, designer grafica originaria del nord del Portogallo. Innamorata della Lisboa antiga e castiça, è la creatrice di praticamente tutti i visuals degli eventi nella Mouraria.

Poco più in là, a due portoni di distanza, c’è Fatima Garcia con Mãos à Dobra, il suo Origami Shop. Da hobby a investimento, Fatima ha creato dal nulla la propria attività, contribuendo a trasformare il Largo dos Trigueiros in uno degli angoli più accoglienti di Lisbona.

Instancabili e inarrestabili, queste tre donne hanno organizzato quest’anno – per il secondo anno – il Mercado dos Trigueiros. Sabato 7 dicembre, dalle 10:00 alle 19:00, artisti e creativi, lisboeti e non, si riuniscono in questo cantuccio per creare un mercato creativo con pezzi artigianali, opere d’arte e design. Il tutto condito con cucina caseira, vinho quente e sangria.

Per info: largotrigueiros@gmail.com

di Elisa Tarzia

Elisa Tarzia, inizia la settimana nascendo di Lunedì, alla fine dei mitici anni ’80, precisamente nel 1987, anno in cui si sono costituiti i Nirvana e i Massive Attack. Il tutto (la nascita) avvenne a Viareggio, il che la rende concittadina di Mario Monicelli, Lorenzo Viani e Stefania Sandrelli. 

Dopo diploma, laurea, corsi vari, erasmus a Lisbona, tirocini infiniti e non pagati, collaborazioni, varie ed eventuali, il destino la porta a guardare fuori dal finestrino di un treno: è così lascia a Viareggio gatti e sorella, e si trasferisce a Lisbona, dove lavora per il Festival internazionale Sete Sóis Sete Luas.

Salvo accordi scritti, la collaborazione di Elisa Tarzia a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita, volontaria e non retribuita. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non ha alcuna cadenza periodica.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...