Due bici per Lisbona. Partenza da Torino, arrivo a Lisbona

 

Turin – Lisboa…in velocipede. Perchè l’acqua costa meno della benzina. E noi ce ne volevamo andare a Lisbona. Un viaggio cicloturistico sul mediterraneo, attraverso l’Italia, la Francia, la Spagna e il Portogallo. Due bici, una tenda, poco più di 10 kg a testa, acqua e frutta secca…trenta giorni di viaggio circa, senza grandi pianificazioni. Partenza da Torino, arrivo a Lisbona.

 

 

Rosario Basciotti, 27 anni di Torino, studente quasi al termine di Scienze Motorie, Management dello sport e istruttore di fitness nelle palestre. Federico Giannotti, 27 anni, nato, cresciuto e residente a Torino e laureato in scienze motorie. Si interessa anche di naturopatia.

Attraverso un’intervista “doppia”, vi raccontiamo il loro viaggio (la scorsa estate) in bicicletta da Torino a Lisbona.

 

Come nasce questo Torino Lisbona? Perchè? Quando e come?

 

 

Rosario: Per quanto riguarda me, avevo voglia di fare un giro in bici (del cicloturismo insomma) dopo aver fatto l’anno scorso un giro in Italia in pattini. Un anno fa ho comprato la bici e poi piano piano abbiamo definito il viaggio, che inizialmente avrei dovuto affrontare da solo. Con il tempo si è definita la meta ma soprattutto si è aggiunto Federico. Decisione presa definitivamente a maggio.

Federico: Per quanto mi riguarda l’idea del viaggio mi è un po’ piovuta addosso, nel senso che “Rox” e altri amici parlavano mesi prima di una vacanza in bici, ma inizialmente pensavano ad un itinerario in Italia. Io non ho molto elaborato l’idea, ma col passare dei mesi ha iniziato a prendere forma anche nella mia testa la possibilità di partire con loro. Consideriamo anche il fatto che non possedevo nemmeno la bici fino a due mesi prima della lunga pedalata! (a parte la mia storica city bike). All’incombere della partenza, gli altri candidati non hanno potuto aderire per mancanza di giorni di ferie, e io ho deciso quasi da un momento all’altro (come mio solito) di spalleggiare Rosario. Il 29 luglio ha visto così le due bici prendere il largo…in effetti erano tre, il nostro amico Valerio ha fatto la prima tappa con noi. Ci ha ospitato la notte in casa sua a Cuneo.

 

Città che avete visto nel traggito

 

Cuneo, Aix en provence, Montpellier, Girona, Barcellona (unica città dove abbiamo sostato un giorno), Valencia, Alicante, Cartagena, Almeria, Malaga, Tarifa, Jerez, Siviglia, Portimão, Sines, Lisbona.

 

Arrivo a Lisbona, perchè?

 

 

Rosario: Non sono del tutto sicuro ma credo sia andata più o meno così: la mia idea in quanto viaggiatore solitario era di rimanere ancora in Italia; nel momento in cui decise di aggiungersi Federico si volevano aggiungere al viaggio anche altre due amiche. Loro avrebbero voluto vedere la Spagna e credo anche il Portogallo, quindi Lisbona. Poi credo che sia diventata ufficialmente la meta, anche se loro non hanno più partecipato. In più era una città che non dispiaceva a nessuno dei due e soprattutto il percorso per arrivarci, sud della Spagna, suscitava interesse. Siccome il Portogallo non era tra le mie mete nei viaggi in programma, per la legge del contrappasso lo è subito diventato.

 

Impressioni sulla capitale portoghese

 

 

Rosario: Un luogo di calma, dove trovi in continuazione quegli spot dove staresti fermo ore ed ore semplicemente ad osservare. Una città grande fatta di un insieme di piccoli luoghi. Una capitale occidentale dove sembra che il tempo si sia fermato: poca fretta, poca irruenza, poco occidente, tanto festa, tanto relax, tanta gente consapevole di essere “persona” e in quanto tale di essere uguale a te e quindi tua amica. Il saluto è un saluto vero, pensato ragionato ed ascoltato. Il presentarsi a persone nuove è l’inizio di una chiacchierata, non una fredda stretta di mano. Star seduto su una qualsiasi panchina vuol dire conoscere almeno una nuova persona. Dopo quasi venti giorni di Spagna, entrare in Portogallo è un’esperienza che ti stravolge, nel senso buono. Accomodanti e d’aiuto come pochi sanno fare. Insomma una città dove vorrei tornare. In aereo stavolta.

 

Federico: Personalmente la capitale portoghese non mi ha dato una sensazione di entusiasmo, ma piuttosto una bella tranquillità. Mi ha dato l’idea di essere tante cose tutte insieme, tante etnie, tante idee mescolate, il cui risultato è una città a misura d’uomo e molto ospitale…salite a parte!! E’ incantevole l’atmosfera che c’è in ogni angolo, di giorno per l’architettura, di notte per la vita che si crea e i per i bei panorami che diventano dei presepi illuminati, arroccati qua e là. Come ho sostenuto fino ad oggi, da quando siamo tornati a casa, rifarei sicuramente un viaggio in bici, forse scegliendo di percorrere meno strada ogni giorno, per avere il tempo di fermarmi a gustare meglio ogni piccola meta quotidiana.

 

Varie ed eventuali, tutto quello che non vi ho ho chiesto e vi piacerebbe raccontare

 

Alcuni paradossi: in 28 giorni di viaggio (uno di pausa) solo tre sono stati pedalati in Portogallo. Era la nostra meta, ma non avevamo calcolato quanto Lisbona fosse vicino al confine. Il caffè in portogallo costa 60 centesimi ed il vino è molto più simile al nostro di quanto lo sia quello spagnolo. Un mese a 40 gradi, per poi patire il freddo sui colli portoghesi (non pensavo di trovare salite con quelle pendenze in Portogallo!!). Arrivare in Portogallo è stato semplice e faticoso; tornare indietro è stato riposante ma complicato: 3 treni per quasi 500 euro di spesa a testa.

 

Per ulteriori informazioni, potete visitata la loro pagina su facebook qui

di Daniele Coltrinari
Annunci

Un pensiero su “Due bici per Lisbona. Partenza da Torino, arrivo a Lisbona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...