Lisbona: una città ferita dall’austerità

È difficile raccontare a chi legge dall’Italia l’atmosfera che si respira nelle proteste portoghesi dell’ultimo mese. I telegiornali italiani mostrano le immagini dalla Spagna, ma del Portogallo non parlano mai. Sabato 13 ottobre qui è un altro giorno di protesta: a Lisbona ci sono tre manifestazioni.

Una è quella organizzata dal sindacato CGPT-IN, la conclusione di una marcia contro la disoccupazione nata in Algarve e che si conclude davanti al parlamento, la seconda è la protesta dei farmacisti che chiedono un tempo maggiore per i pagamenti da effettuare alle industrie farmaceutiche.

Infine in tutto il paese c’è la protesta per la cultura: a Lisbona e nelle maggiori città portoghesi si protesta contro i tagli, (dal 2002 ad oggi sono stati del 75%), contro il governo di Passos Coelho che ha soppresso il ministero della cultura e che destina a questo settore lo 0,1% del bilancio statale. A Praça de Espanha c’è un concerto con molti gruppi portoghesi importanti e gli interventi di artisti, scrittori, intellettuali. Sembra un po’ il nostro “Concertone” a prima vista.

Il Concerto del Primo Maggio, chiamato “Concertone”, è una rassegna musicale che a partire dal 1990 viene organizzata annualmente il giorno della Festa dei lavoratori in piazza di Porta San Giovanni a Roma dai tre principali sindacati italiani: CGIL, CISL e UIL.

Qui però adesso c’è una consapevolezza maggiore che in Italia delle cause e delle conseguenze reali della crisi. D’altra parte le politiche di austerità imposte dalla Troika incidono così tanto sulla vita di tutti i giorni che i portoghesi, se non lo erano, consapevoli hanno dovuto diventarlo. Vanessa, una mia amica portoghese, scrive così su facebook al termine della giornata: “La mia bella Lisbona è ferita. La gente scende in strada tutte le settimane. Mi sento soffocata con l’austerità. Penso che abbiamo toccato il fondo. Oggi è stato un altro di questi giorni, ma qui protestiamo con la solita civiltà e la città mantiene la sua serena bellezza.”

testo e foto di Luca Onesti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...